A Catalano-Vario (cat.Driver) e Rizzolo-Vitrano (cat.Classic) la Targa Migaido

Il podio della categoria “DRIVER”: Catalano-Vario, Ginevra-Giannone e Galioto-Paviera

Pettineo (ME) 14 ottobre 2018 – Si è svolta ieri la 1^ Targa Migaido, manifestazione indetta ed organizzata in maniera ineccepibile dall’Ass. “La Sicilia dei Florio” di Palermo, presieduta da Giuseppe Giaconia, riservata ad auto d’epoca e moderne. Ventotto gli equipaggi che hanno concluso la gara dopo aver percorso circa 60 km. tra i comuni di Pettineo e Castel di Lucio, effettuando 46 prove di abilità. Alla fine, per quanto riguarda il podio della categoria “DRIVER”, vittoria dell’equipaggio Catalano-Vario (Club Sartarelli) su Autobianchi A112 Abarth (media 3,60), che ha preceduto Ginevra-Giannone (Scuderia Nissena Auto Storiche) su Autobianchi A112 E (media 3,78), Galioto-Paviera su Lancia Fulvia coupè 1,3 (media 7,71), Colonna Romano-Di Salvo su BMW 3,0 csi (media 8,45) e Di Liberto-Di Liberto su Porsche 944 (media 9,23), per quanto riguarda invece il podio della categoria “CLASSIC”, con coefficente di anzianità dell’auto, il successo è andato a Rizzolo-Vitrano (Misilmeri Racing) su Fiat 500 E (penalità 1135), che ha preceduto Gentiluomo-Lanfranchi (S.A.MO Club) su Alfa Romeo GT Junior (penalità 1154) e Falletta-Raimondi (Grifone Club) su Porsche 911 (penalità 1458). Infine nella categoria “MODERN”, 1° classificato l’equipaggio Auccello-Feudale (Club Panormus) su Mercedes 190 (media 6,80) che ha preceduto Traina-Lo Gerfo (Misilmeri Racing) su Mini Job (media 7,86) e Maione-Inzirillo (Club ARACI) su Mercedes SLK (media 18,69). Buoni anche i risultati degli altri equipaggi della nostra Scuderia nella cat. “DRIVER”: 6° posto per Marchese-Lafisca su Innocenti Mini Cooper 1000 (media 9,39) e 7° posto per Caputo-Marchese su Autobianchi A112 Abarth (media 9,84). Soddisfazione del Presidente Giuseppe Giaconia per il successo della manifestazione e per il servizio di cronometraggio effettuato dalla CRONO SERVICE PALERMO TIMING diretta da Angelo Sciacca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *